Al conferimento del veicolo per la rottamazione auto, il centro di raccolta, il concessionario, l'automercato o la succursale della casa costruttrice, saranno tenuti a rilasciare al proprietario del veicolo il "certificato di rottamazione".

Questo certificato, come abbiamo avuto già modo di vedere, è molto importante dal momento che solleva il proprietario da ogni responsabilità (civile, penale e amministrativa), oltre al fatto che dalla data di consegna del veicolo, dichiarata nel certificato, viene a cessare anche l'obbligo del pagamento della tassa automobilistica o bollo auto, che come è noto è a carico dell'intestatario al PRA.

Affinchè il Certificato sia considerato valido sotto questo profilo dovrà contenere i seguenti dati:

  • nome e cognome del proprietario/detentore
  • indirizzo del proprietario/detentore
  • numero di registrazione/identificazione e la firma del titolare dell'impresa che rilascia il certificato
  • l'autorità competente che ha rilasciato l'autorizzazione all'impresa
  • la data e l'ora di rilascio del certificato e la data e l'ora di presa in carico del mezzo
  • l'impegno a provvedere alla richiesta di cancellazione dal PRA
  • gli estremi di identificazione del veicolo (classe, marca, modello, targa e numero di telaio), i dati personali e la firma del soggetto che effettua la consegna del veicolo (qualora si tratti di soggetto diverso dal proprietario, anche i dati di quest'ultimo)

home

approfondimenti

rottamazione auto

novità dal network

Il curriculum europeo è uno strumento che offre la massima trasparenza sia per chi lo redige, che per le Aziende che lo valutano. Su curriculumeuropeo.eu potrai trovare suggerimenti, istruzioni per la corretta compilazione e modelli da scaricare gratuitamente.